Impazzita estate

Hopper_Edward_2j1pg

Edward Hopper

 

Impazzita Estate,

sei arrivata scarmigliata,le scarpe rotte

, un suono greve ti accompagna.

Come di campana a morto.

Sei arrivata troppo presto,

come bimbo che improvvisamente vuol lasciare il grembo materno.

Immatura vaghi, sapendo di essere già mancante.

Neppure le rondini ti hanno annunciata.

Te ne andrai all’improvviso,cosi’ come sei venuta.

E risorgerai tra le tavole di Mosè sul monte Sinai ,come fossi Gesu’.

La Terra ha perso l’orologio.

D.

Annunci

3 thoughts on “Impazzita estate”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...