pensieri alla finestra

Un post che ho scritto il 15 marzo 2009.
Quante cose sono cambiate.
Ma sono sempre serena,solo con un po’ piu’ di vita vissuta,
un po’ piu’ di stanchezza….ma in fin dei conti mi riconosco
sempre in queste parole e in tutte le emozioni che mi
hanno portato fino a qui.
La Liguria è sempre laà dietro alle colline e anche ora
si riesce a sentire il profumo del mare.
Il Ticino rimane sempre il mio Fiume.
uno-sguardo-dalla-finestra-della-cucina2

Mentre sto finendo di riordinare  riesco a vedere finalmente un po’ di sole.

Di solito qui da noi c’è nebbia e a malapena si vede il pino di lato.

Ma oggi sembra che la primavera sia arrivata.

Vedo il Ticino….

E la strada che faccio quasi tutte le mattine con  Kira e il prato che comincia a rinverdire.

Là ,sulla linea dell’orizzonte, in alto, nelle giornate un po’ piu’ limpide si scorge a volte anche il Monte Rosa completamente innevato.

Ma se apro la finestra e respiro l’aria fresca posso sentire anche il profumo del mare ..oltre le  colline  a poche decine di kilometri in linea d’aria c’è la Liguria.

Non posso che  essere felice di poter godere di tutto cio’.

Sto scoprendo nelle piccole cose, la serenità.

E’ bello anche poterlo dire.

Sono serena.

Non so cosa mi stia preparando il destino e non conosco il tempo che mi  resta.

Voglio vivere alla giornata e lasciare aperta la porta alla speranza.

Per sorridere e sentirsi un poco in pace con se stessi ci vuole in fondo molto poco.

Io dico due cose…il rispetto per sè stessi e per gli altri.

Poi c’è l’amore.

L’amore che ho dentro di me ,ma quella è un’altra storia.

Annunci

4 thoughts on “pensieri alla finestra”

  1. Grazie a tutti per esssere passati da me.Mi scuso se non riesco a rispondere ai vostri commenti,ma sono molto stanca in questo periodo.Mi sento come svuotata e non riesco a trovare parole nuove.Mi sembra che tutto parli di cose che ormai hanno poco valore.La mia vita stessa senbra essersi fermata.Il distacco definitivo dal papà e quello cosi' terreno ancora dalla mamma mi impongono di guardare anche avanti.Dicono che il "distacco" sia l'inizio di un nuovo ciclo DI VITA.Ora sto solo rivivendo e ricordando quasi per rendermi conto di quanta strada abbia fatto e dove sono arrivata non so.Ma bisogna avere pazienza…le cose non possono cambiare con un soffio di vento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...