Internet .. e la solitudine dei numeri primi.

Sono entrata in quest mondo alcuni anni fa ,quando ,catapultata fuori dal mondo reale per una serie di mie scelte e anche per alcuni problemi di cui mi sono fatta carico con tutto il mio cuore, ho trovato per mia fortuna  una valvola di sfogo alla mia solitudine ,ma anche un aiuto concreto da persone che hanno condiviso con me tutte le vicissitudini di questi ultimi anni , che ringrazio di cuore.
Poi improvvisamente le cose sono cambiate ed io, da circa due mesi ,ho ricominciato,diciamo cosi’ ,una vita normale.
Esco, mi trovo con le mie amiche e con conoscenti  che ,prima, non riuscivo a frequentare o meglio ,per essere sinceri ,erano loro che non si sentivano di condividere alcuni aspetti della mia vita, orgnizzo cenette per non rimanere sola magari il sabato sera.
A me piace stare con le persone,e credo di riuscire abbastanza disinvoltamente a tenere relazioni di amicizia un po’ con tutti.
Spesso ,mi fermo a leggere i post dei miei blog preferiti .
Poi rifletto circa il perchè ci sono tante persone che, come me, sentono il desiderio  di scrivere praticamente in un  luogo   dove non è assolutamente sicuro che ci sia un interlocutore dall’altra parte.
Internet in fondo è una entità astratta.
Credo che alla base di tutto ci sia una grande richiesta di ascolto.
Spesso mi rendo conto che ,nonostante le tante opportunità che ho di parlare anche fuori di qui,non sempre si è ascoltati come desidereremmo.
Si rimane tutti sulla superficie delle cose.
Difficile che si riesca a penetrare nel profondo dell’animo umano.
Io risolvo un po’ bastando a me stessa.
Alcune volte scrivo anche ai miei genitori lettere come se loro potessero leggerle.
Ma non ci dobbiamo assolutamente illudere di poter creare una forma di amicizia concreta e vera.
Qui,piu’ ancora che nella realtà, tutto e il contrario di tutto è possibile.
Quindi si possono perdere contatti da un minuto con l’altro.
La libertà è alla base di tutto, a volte senza neppure fare una piccola riflessione sul rispetto e l’educazione.
Quindi ….sotto questo aspetto, Internet ed in genere i social network, non sono luoghi raccomadabili per persone che non abbiamo preso  anche in considerazione cosa sia  la solitudine dei tempi moderni.

“Mattia era lontano. Fabio era lontano. La corrente del fiume produceva un fruscio debole e sonnolento.
Si ricordò di quando era distesa nel canalone, sepolta nella neve. Pensò a quel silenzio perfetto. Anche adesso, come allora, nessuno sapeva dove lei si trovasse. Anche questa volta non sarebbe arrivato nessuno. Ma lei non stava più aspettando.
Sorrise verso il cielo terso. Con un po’ di fatica, sapeva alzarsi da sola.”

Annunci

1 thought on “Internet .. e la solitudine dei numeri primi.”

  1. Non avrei mai potuto esprimermi, come hai fatto tu.Sei molto brava e scrivi bene: con poesia sai esporre una realtà che, in questo caso, appartiene un po' a noi tutti frequentatori si social.Però io ti ho incontrata lì:)E mi ritengo fortunata.Ciao!!!Lara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...