Scrivere per me è una salvezza.

Le trame incompiute

Vi propongo una frase di Buzzati che ho trovato valevole per me, per i miei periodi in cui mi viene voglia di mollare tutto, una frase che incoraggia e che fa capire che anche i grandi hanno avuto momenti di sconforto e disillusione… Credo possa servire a voi tutti, cari amici blogger…

«Scrivi, ti prego. Due righe sole, almeno, anche se l’animo è sconvolto e i nervi non tengono più. Ma ogni giorno. A denti stretti, magari delle cretinate senza senso, ma scrivi. Lo scrivere è una delle più ridicole e patetiche nostre illusioni. Crediamo di fare cosa importante tracciando delle contorte linee nere sopra la carta bianca. Comunque, questo è il tuo mestiere, che non ti sei scelto tu ma ti è venuto dalla sorte, solo questa è la porta da cui, se mai, potrai trovare scampo. Scrivi, scrivi. Alla fine, fra tonnellate di carta da buttare via…

View original post 32 altre parole

Annunci

2 thoughts on “”

  1. Grazie Lupus.sine.fabula…per aver riportato questo brano di Dino Buzzati.
    E’ importante sapere che anche altri trovano conforto nello scrivere di se’.I fatti della nostra vita vera che non sono frutto di nessuna immaginazione ,ma realtà nuda e cruda.Scrivere fa bene…anche quando i nervi non tengono piu’ .Io scrivo e piango e molto spesso dopo avere scritto,magari anche troppo semplicemente le mie emozioni…mi sento piu’ leggera perchè mi sono guardata dentro e non ho lasciato nulla di nascosto denstro al mio cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...