25 Aprile

Mi ricordo di un 25 Aprile di tanti anni fa.

Tu con le portiere controvento ed io ancora ingenua giovinetta incontrammo l’unico istante d’amore che duro’ un’eternità fino a che si ruppe quell’attimo di estasi in piccolissime taglienti schegge di vetro che mi penetrarono nella pelle silenziosamente che ancor trasudano sangue:

il mio.

tumblr_luj5uzziXC1qbbmero1_1280

Io volo alto..almeno ci provo

Il gabbiano Jonathan Livingstone mi ha sempre affascinato.

Attenzione :

se c’è in
in giro uno come lui prego di appalesarsi…
Ma non deve esserlo solo di facciata …lo deve essere davvero!!!

Si può dire che la banalità è quanto di più crudele ci sia, perché finisce per sterminare il senso e il destino.
E’ davvero la liquidazione di tutto.
Con la sua aria neutra e omeostatica, nasconde una violenza estrema, diffusa ovunque, che non si può combattere in termini di istituzioni o di diritti umani.
Alla fine è lecito pensare che l’uomo abbia tutto il diritto alla banalità e dunque con questo alla sua scomparsa.
L’intellettuale è colui che sa cosa deve fare, ma in questo senso oggi è in profonda crisi, non sa più chi è, non sa più dove collocarsi.
– Jean Baudrillard –