Cercami

E’ difficile il concetto di identità,almeno per me.
Pirandello scrisse “Uno,nessuno,centomila” proprio forse per cercare di risolvere il dubbio delle varie identità che inconsciamente indossiamo come maschere durante il corso della nostra vita.
Anch’io ,se analizzo la mia vita ,sono stata cio’che le circostanze e gli altri credevo si aspettassero da me.
Ora lo capisco. Ma allora no.
Per questo la vita sembra spesso cosi’ complicata.
Ma prima o poi ,se ci guardiamo allo specchio , dobbiamo riconoscere che il nostro naso è  leggermente storto.
Spesso andavo alla ricerca della mia vera identità finchè ,dopo essere rimasta completamente sola, non ho avuto  l’opportunità di guardarmi davvero.
Gli anni passati hanno lasciato comunque dentro me le tracce dei  miei vari personaggi.
Fanciulla ,figlia ,moglie ,donna ed infine ho scoperto di essere semplicemente  un essere umano.
Le mie contraddizioni sono frutto di anni in cui  solo ora ho capito che nessuno ha veramente voluto cercarmi.
I piu’ volevano che io fossi cio’ che loro stessi desideravano.
Ed ingenuamente ho seguito l’onda dei loro pensieri.
Credo che, alla fine, la cosa certa è che per poter essere sè stessi nella società e nella vita sia importante che qualcuno abbia voglia di “cercarci” attraverso lo specchio della nostra anima.
A tutto cio’ la vera alternativa è la solitudine,dove finalmente poter” essere “senza nessun condizionamento.

Annunci

2 thoughts on “Cercami”

  1. Pirandello asseriva che non siamo uno soltanto e certamente non solo quello che sembriamo o gli altri vedono di noi. Le molte facce appiccicateci dal mondo e che noi recitiamo “a soggetto” sono una parte della commedia della vita quella apparentemente più fruibile. Poi c’è il resto, c’è l’abisso della coscienza, l’unico spazio in cui potremmo dire – così è se vi pare- ma a volte manca il tempo di farlo.
    Quello che tu desideri è una meravigliosa utopia ma basta a dare un senso ad un’esistenza: guardare un’anima prevede una sintassi particolarissima e segreta e una grande libertà interiore. E’ una delle facce dell’amore, si palesa poche volte nella vita l’essenza e noi viviamo di forme. Anche qui.

    1. Si forse non possiamo sottrarci a tutte quelle forme che invadono la nostra vita ,ma ,come dici tu ,non capita spesso,ma puo’ succedere che qualcuno riesca a scoprirle tutte ,ma la cosa importante è che sia reciproco lo spogliarsi di esse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...