Piccoli pasti…

12458880_933568190046883_1947844721_o

La cosa piu’ originale di questi ultimi tre anni e’ il fatto di non essere stata per niente immersa nei lavori domestici.Ricordo I Natali e tutte le feste in cui ci riunivamo a casa attorno al tavolo imbandito frutto di ore ed ore di lavoro da parte mia e fino a che ne ha avuto le forze dalla mia nonna materna.La cosa che mi stupiva sempre era la velocita’con cui si terminavano le varie portate.A fronte di 7 8 ore al massimo in un paio d’ore veniva spazzolato quasi tutto.Poi c‘erano le chiacchiere e le risate attorno al tavolo..si e’ vero ma io mi ritrovavo stanca morta con davanti ancora altre ore di lavoro per ripulire la cucina.
Ma ero felice di questo…intendiamoci bene.
Da circa quattro anni nn ho piu’incombenze di questo genere.
E’vero che nella vita alla fine tutto si equilibria. Anche durante le festivita’mi godo di una certa “liberta’.”
Faccio piccoli pasti..magari guardando la televisione, come oggi.
Avanzo di panettoncino farcito per una persona ,spremuta di n.2 arance e pezzettino di cioccolato 90 per cento.
Che goduria!!!

Annunci

5 thoughts on “Piccoli pasti…”

  1. Grazie … Anna Laura … da tempo, nel leggerla , provo la senzazione di entrare a casa sua e trovarla con le sue abitudini che ,giocoforza, ha dovuto ricostruire, per via degli accadimenti che il – tempo – l’ha condotta in una nuova esistenza.
    Anche oggi ,mi ha dato modo di entrare in quel suo soggiorno ,e mentre il – popolo brinda – il popolo strilla – si dimena – fornifica – si uccide – si ubbriaca e uccide il prossimo, lei se ne sta nella sua antica poltrona , probabilmente dominio dei suoi cari, per mantenere con loro l’antico contatto.
    Tutto quanto ormai rientra nel suo nuovo equilibrio; tutto quanto ,lei non lo scrive semplicemente per vanaglorismo, ma perché tanto è l’amore che la trattiene al passato ,che il ricordo la intristisce,
    Ha intristito anche me la sua esternazione sui “piccoli pasti “perché ,come ha infrascrito , é in questi giorni che si ricordano i propri cari nei momenti che, a parte il lavorio a cui si dedicava con soddisfazione, tutto ritorna nella mente ; tutto va indietro negli anni felici di quel tempo.

    Troppe sono le radici alle quali vorremmo rimanere legati per sempre.
    La mia riflessione, allora, mi porta a considerare il valore che ha la famiglia … la vera famiglia … nel genere umano. Certamente questo valore può senz’altro essere in contrasto con la libertà, ma per ogni scelta ,l’uomo deve sempre pagare un prezzo.
    Lei probabilmente a questa strana mia intromissione, forse audace, rifletterà tanto. I vuoti dell’animo, gentile e sensibile donna, difficilmente si riempiono di fumo, difficilmente indossano la maschera dell’indifferentismo. I vuoti dell’animo li può riempire solo l’amore… … –
    Buon anno … Anna L. che sia un anno di nuovi stimoli dettati dall’amore per le cose belle che la vita quotidianamente ci offre.-
    Salvatore Casales

    1. Be si in fondo questi giorni sono cosi’…giocoforza.
      Ma in genere ho imparato a guardare al presente e trovarne quel lato positivo che in fondo ci aiuta a continuare a vivere, a sorridere ad avere speranze.
      Sarebbe troppo triste se non fosse cosi’.
      Grazie.

  2. Desidervo che mi desse questa risposta.. Grazie anche a lei … è nel condividere il pensiero d’altri che ci si intesorisce,-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...