Bottiglie di Luce

webcam-toy-foto38

 

Bottiglie di luce
La mia indole è creativa per cui tutto cio’ che mi circonda la vedo come una opportunità . Anche una semplice bottiglia.Peccato che sono vecchia e stanca ..se non fosse cosi’ non potete immaginare quante cose potrei fare .
Queste bottiglie le chiamero’
Last Light…ultime luci…. della ribalta
ETERNAMENTE
sopravvivero’ al buio.

 

Annunci

Alternativa episodica del poeta

Alternativa episodica del poeta
Grace Paley1922 – 2007

Stavo per scrivere una poesia
invece ho fatto una torta..

sam_0677

Ditemi la verità sull’Amore

il-bacio-12234-1

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
A modo mio

DITEMI LA VERITA’ SUL’AMORE

Ditemi che è bello e non fa soffrire.

Ditemi che non ti lascia mai sola come un cane.

Che non ti abbandona ai bordi di una strada

all’ inizio dell’estate.

Ditemi che sa ascoltare,

e non solo pretendere.

Ditemi che c’è qualche cosa di vero

dietro alle parole sdolcinate dei primi appuntamenti.

Ditemi che

L’amore esiste e non è un’illusione.

L’amore sei, tu che ho incontrato una volta sola,

in una stanza vuota e silenziosa,

che mi è sembrata il paradiso,

dove ho lasciato ad attenderti

una manciata di petali di rose

Diane Bonjour

 

Una struggente lettera d’amore

“Le persone cambiano, così come i loro corpi, ma c’è una cosa che non cambia mai riguardo l’amore. Marianne, la donna di “So long, Marianne”, quando sento la sua voce al telefono, so che tutto è rimasto come è, nonostante le nostre vite si siano divise. Sento che l’amore non muore mai e che quando c’è una emozione talmente forte da far scrivere una canzone su di essa, allora c’è qualcosa riguardo quell’emozione che è indistruttibile. E allora, Marianne, è arrivato questo tempo in cui siamo entrambi molto vecchi e i nostri corpi cadono a pezzi. Penso che ti seguirò molto presto.  Sai che ti sono così vicino che se allungassi la mano, potresti toccare la mia. E sai che ti ho sempre amata per la tua bellezza e la tua saggezza. Ma non c’è bisogno che ti dica più nulla di tutto questo perché sai già tutto”.

Leonard Cohen

Le donne che avrei potuto essere…

La vita è davvero strana Ogni giorno . Ogni attimo,puo’ cambiare le carte in tavola.

E cosi’ se penso a quante me avrei potuto essere e raccontare ,davvero mi stupisco.

Quante volte ho pensato ecco da oggi lavoro su me stessa perchè desidererei diventare come il mio mito di riferimento di turno.

Ma ecco che poi tutto svanisce,succedono cose che all’improvviso ti portano su strade diverse.

Tutte queste me le ho raccolte ,come in un virtuale book ,nel mio cuore.

Per lo piu’ mi ricordano la mia giovinezza  che appunto non ho vissuto.

I problemi,il lavoro,la vita me lo hanno impredito.

Ma ecco che all’improvviso una luce inaspettata mi ha permesso di rivederle tutte.

Sfoglio ogni tanto quel Book  e mi dipingo nelle varie ,innumerevoli immagini  che parlano di me meglio di tante parole.

E credo che si percepisca,questa mia recondita voglia di giovinezza e di femminilità e anche un po’ di trasgressione.

Woman in black

5162094119_413e32182d_z

cinquanta sfumature di grigio23

pretty-woman-firenze

volto-di-donna

cropped-cspv3gpwyaacajy.jpg

2015-77762-361179_33592_11453_t

il bacio che non ti ho dato

coffee-time

Hillary e le donne

Dopo avere ormai sentito tante riflessioni sull’America e sul suo nuovo presidente mi sono fatta una mia idea.
In questi ultimi tempi ho sentito tanti sostenere che finalmente l’America e il mondo avrebbe innescato una svolta. Finalmente un presidente donna. Finalmente si sarebbe avverato questo grande sogno.
Ma io credo che non solo l’America ha sbagliato il personaggio che personalmente mi e’ antipatica,ma anche le donne da lei rappresentate sono donne di una arroganza a me insopportabile.
Ne ho visto un piccolo esempio ieri sera a Porta a porta.
Donne che vogliono troppo dimostrare di essere più forti degli uomini ,di avere grinta da vendere,ma che alla fine mi sembravano delle galline starnazzanti.
Le donne sono quelle che hanno perso veramente.
Queste donne troppo arriviste troppo grintose…sono state messe in un angolo anche perchè non hanno capito che non e’importante il genere ma e’ il sapere intercettare le esigenze di chi ti sta di fronte.

imagescaqd8hs5.jpg

I Contemporanei nella Città degli UFFIZI

A Firenze non ci andro’. A me basta sapere che un po’ di me mi rappresenta..forse anche meglio .
Un Grazie al Presidente Sandro Serradifalco per il pensiero critico che mi ha riservato.

ps. Dato che l’hanno scritto due volte”Donne Irriverenti”rappresentate con leggerezza…il tutto assume piu’ valore.. Per me non è un errore.

Diane Bonjour Art Studio

sam_0545sam_0546sam_0547

sam_0548

View original post