Il cagnolino Dario

Una domenica di giugno .
Una domenica calda prima ancora di essere veramente estate.
Tutto scorre . Tutto va.
Ma questa mattina non è stato il caffe’ o qualche sorriso tra la gente a farmi sentire bene.
Vi verrà da ridere ma è stato il cagnolino Dario.
Una storiella qualunque che potrebbe essere intesa da alcuni come una banalità ma i bambini nella loro ingenuità sanno toccare il cuore. Almeno il mio.
Sempre.
Prima di tutto un caffe’ …mi sono detta e sempre la mia usuale fermata al Melo.
Un deca un po’ lungo grazie… Maurizio.
Mentre aspetto mi volto dalla parte dei tavoli e vedo una bambina , avrà avuto 5 anni. che portava a spasso il suo cagnolino di legno . Un giocattolo moderno con le ruote ma lei se lop portava come fosse un vero cagnolino.
Mi è venuto d’istinto e le ho detto. Ma come è bello. Come si chiama?
Dario…mi ha risposto..
La mia mente ha cominciato a vagare.
Ho pensato a Kira a miei felici momenti con lei.
Anche questo è finito. Tutto finisce.
Ma quasi, ho pensato ,me lo faccio anch’ io un cagnolino di legno….almeno potro’ portarmelo sempre con me.
E poi ho pensato al nome che quella bambina ha dato a quel cagnolino. Dario. Chissà che dolce storia c’è dietro a quel nome.
Se potessi portarmi a spasso anch’io un cagnolino di legno con le ruote lo chiamerei:”Vitabella”

6348_MED

Io e il mio cane

Photo post
Io e il mio cane siamo state lontane per un po’ da qui. Abbiamo visto cose che voi umani non potreste immaginare. Ci siamo indignate,abbiamo sofferto,abbiamo pianto. Poi abbiamo trovato un rifugio . Ci siamo accovacciate sotto un albero e abbiamo ascoltato il silenzio. Abbiamo guardato il mondo da un’angolazione diversa. Quella che nessuno vorrebbe vedere. La vecchiaia ,la sofferenza, la morte.
Ps .Ho trovato qui degli amici speciali che non dimentico e ringrazio per tutto l’affetto che sanno donarmi. Ho scritto alcune cose nel blog di un’ amico…che ringrazio per l’affetto che mi ha sempre saputo donare.
http://ulisse32.splinder.com/post/25650564#comment

3971113661_95447e3425_osentimentale

Tu che m’hai preso il cuor

Tu che m’hai preso il cuor

della serie
io canto…..

Questo mio canto è per Kira
che vive con me da sei anni.
Non ci sono parole per esprimerle il mio grazie.
Per il suo essserci accanto a me.
Sempre.
Io e lei ci capiano con il linguaggio degli occhi
e del cuore.
Una carezza a Kira,
amica mia