Siesta

19679163_634257836769912_1288578762942198046_o

Acquarello

D.B.

 

Io vorrei stare sopra le tue labbra
per spegnermi alla neve dei tuoi denti.
Io vorrei stare dentro il tuo petto
per sciogliermi al tuo sangue.
Fra i tuoi capelli d’oro
vorrei eternamente sognare.

E che diventasse il tuo cuore
la tomba al mio che duole.
Che la tua carne fosse la mia carne,
che la mia fronte fosse la tua fronte.
Tutta l’anima mia vorrei che entrasse
nel tuo piccolo corpo.
Essere io il tuo pensiero, io
il tuo vestito bianco,
perché tu t’innamori
di me d’una passione così forte
che ti consumi cercandomi
senza trovarmi mai.
E perché tu il mio nome
vada gridando ai tramonti,
chiedendo di me all’acqua,
bevendo, triste, tutte le amarezze
che sulla strada ho lasciato,
desiderandoti, il cuore.
E intanto io penetrerò nel tuo
tenero corpo dolce
essendo io te stessa
e dimorando in te, donna, per sempre,
mentre tu ancora mi cerchi invano
da Oriente ad Occidente,
fin che alla fine saremo bruciati
dalla livida fiamma della morte.

Federico Garcia Lorca

Annunci

 

SAM_1212

 

Grazie di cuore a tutti coloro che sono venuti ieri alla Cupola Arnaboldi.Mi ha fatto un immenso piacere ricevere visite di persone che già conoscevo e anche da chi non avevo ancora conosciuto se non sul Web.
E’ stata una piacevolissima sorpresa anche scoprire che le mie poesie hanno toccato il cuore di alcune persone.
Forse è stata la sorpresa piu’ bella.
Grazie a tutti.

 

Presentazione della giornata di ieri e informale carrellata di cio’ che mi ha riempito il cuore e la mia anima in questi ultimi cinque anni.
Grazie a tutti voi e anche un po’ a me ,quella me che dentro mi incita a non mollare e che in pochi conoscono.

 

https://dianebonjourartstudio.com/2017/05/01/1209/

Il bacio che non ti ho dato

SAM_6228

Olio su tela

misure  50×50

Il bacio che non ti ho dato

Ieri ti ho baciato sulle labbra.
Ti ho baciato sulle labbra.
Intense, rosse.
Un bacio così corto durato più di un lampo,
di un miracolo,
più ancora.
Il tempo
dopo averti baciato
non valeva più a nulla ormai,
a nulla era valso prima.
Nel bacio il suo inizio e la sua fine.
Oggi sto baciando un bacio;
sono solo con le mie labbra.
Le poso non sulla bocca,
no, non più – dov’è fuggita?
Le poso sul bacio che ieri ti ho dato,
sulle bocche unite dal bacio che hanno baciato.
E dura, questo bacio più del silenzio, della luce.
Perchè io non bacio ora
né una carne né una bocca,
che scappa, che mi sfugge.
No. Ti sto baciando più lontano.

Pedro Salinas

Le poesie

Attraverso la scrittura esprimo me stessa e le profonde lacerazoni che attraversano il mio essere.

Amo definirmi “fatta d’emozioni”…fiume magmatico che impetuoso trascina.

Scrivo per non soffocare,scrivo per non implodere

Elettra Mayer

Sono tutte qui:

love you river finito

La mia sottilissima pelle-Poesie

The river flows

THE RIVER FLOWS

Dalla  finestra vedo

il fiume lento

che si alza per una pioggia di lacrime

che ho visto persare

non so se

per la morte che incalza

o

la vita che soffoca.

Il profumo del pane caldo nel forno

riscalda la mia anima

che ha fame di Dio.

Rinascere

bestinua-10072013-art(6)

RINASCERE

 

Gettarsi nel vuoto
e attendere di toccare terra
in un tempo infinito
solitudine
assenza
libertà
piccoli pasti consumati
su un tavolo non apparecchiato
musica tradita
come il battito del cuore
unico compagno
di vita
Fuori il tempo si è fermato
in attesa di rinascere